Welcome to Chirurgia mininvasiva, laparoscopica e bariatrica!

Welcome to Chirurgia mininvasiva, laparoscopica e bariatrica!

HOMEALLCONGRESSIFORUMSTAMPAVIDEOEVENTIACCOUNTCONTATTISTAFFPATOLOGIE

     Categorie Menu
· Tutte le Categorie
· Bariatrica
· Colon Retto
· Congressi
· Esofago
· Fegato e Pancreas
· Generale
· Incontinenza
· Mammella
· News
· Parete addominale
· Polmone
· Proctologia
· Prostata
· Rene
· Stomaco
· Testa e collo
· Tiroide
· Urgenze

     Utente
Nickname

Password

(Registrati)

     Annunci

   

Colon Retto: Che cosa è una stomia. Ileostomia colostomia gastrostomia e digiunostomia.

 Di - Thu, 05 Nov 2015 12:36

Che cosa è una stomia. Ileostomia colostomia gastrostomia e digiunostomia.

Uno stoma è un orifizio preternaturale, cioè diverso da quelli naturalmente presenti sul corpo come ano e bocca, che il chirurgo deve confezionare sul paziente per risolvere determinati problemi.Nell'ambito della chirurgia addominale le stomie che più frequentemente vengono confezionate sono le ileostomie e le colostomie: la denominazione deriva dal viscere che viene utilizzato per creare la stomia.Essendo un presidio estremamente invasivo, che cambia la fisiologia e l'anatomia del malato, è essenziale che venga confezionato solo quando c'è la reale ed indifferibile necessita.

Che cosa è effettivamente una stomia in chirurgia addominale?

Si tratta di un viscere che viene preso dalla sua sede naturale, cioè l'addome, e viene "abboccato" alla cute, facendolo fuoriuscire dalla parete addominale. Una volta esteriorizzato, il viscere viene aperto per far fuoriuscire il materiale contenuto ed evitare che vada a valle. Il paziente avrà dunque un sacchetto di raccolta, da cambiare quotidianamente, che servira per evitare lo spandersi delle feci.

Quanti tipi di stomie esistono?

In chirurgia addominale è possibile, teoricamente e tecnicamente, abboccare tutti gli organi cavi alla cute, ma le stomie che più frequentemente vengono confezionate sono le ileostomie e le colostomia.
Le ileostomie vengono confezionate utilizzando l'ileo.
Le colostomie vengono confezionate utilizzando il colon.

Quando è necessario fare una stomia?

Una stomia viene confezionata per tre motivi principali:

- decomprimere l'intestino che risulta occluso da un ostacolo a valle e che non è possibile by-passare altrimenti (caso tipico di un tumore o di una importante infiammazione che chiude completamente il lume del viscere)

- proteggere una sutura intestinale dopo chirurgia per evitare che le feci possano sporcare la stessa e concorrere nella infezione ed apertura della sutura (tipicamente nella chirurgia del retto basso).

- alimentare il paziente se le vie naturali sono ostruite da un ostacolo insormontabile. E' questo il caso della gastrostomia o digiunostomia nei cancri delle vie digestive superiori, che in genere non vengono confezionate abboccando un viscere alla parete addominale ma facendo fuoriuscire dalla parete addominale un sondino di nutrizione che va poi nel viscere.

Devo tenerla per tutta la vita?


Non necessariamente. Le stomie possono essere:

- temporanee, cioè che vengono tenute fin quando è necessario e vengono chiuse dopo un certo periodo di tempo, una volta terminata la loro utilità, tornando alle funzioni precedenti alla malattia.

- definitive, cioè se la malattia non è risolvibile o risolvibile solo a patto di escludere o eliminare completamente l'orifizio anatomico. E' il caso dei tumori del retto molto bassi che coinvolgono lo sfintere anale e che richiedono una chirurgia che necessita di una stomia definitiva.

Come si vive con una stomia?

Nonostante l'impatto iniziale non sia tra i migliori, la grandissima maggioranza dei pazienti si abitua alla presenza della stomia ed alla sua gestione quotidiana, riuscendo ad avere una qualità della vita sovrapponibile a quella di una persona normale. La presenza di una stomia di scarico come la ileo o la colostomia non preclude nessun alimento nella dieta, anche se è sempre meglio fare attenzione ad alcuni alimenti che possono produrre maggiori scorie, per evitare di cambiare troppo spesso il sacchetto.

Quante volte bisogna cambiare il sacchetto?

Dipende dal tipo di stomia e della patologia sottostante. In genere l'ileostomia va cambiata più spesso (una media di 3-4 volte al giorno all'inizio, poi anche 1-2 volte al giorno) della colostomia. Normalmente l'intestino si abitua alla nuova situazione rendendo possibili le cure della stomia una volta al giorno.

Per qualunque ulteriore domanda o questione vi prego di compilare il formulario presente sul sito o scrivere alla mail alessandrofrancescocaruso@yahoo.it. Sono pronto a rispondere senza impegno e rapidamente a tutte le vostre domande.

Dr. Francesco Caruso
Specialista in chirurgia dell’apparato digerente ed endoscopia digestiva
Curriculum vitae su linkendIn
tel 3338887415
mail: alessandrofrancescocaruso@yahoo.it
Francesco Caruso su dottori.it
Francesco Caruso su Facebook

CommentaDiscussioneNuova FotoNuovo Video Youtube




"Che cosa è una stomia. Ileostomia colostomia gastrostomia e digiunostomia." | Login/Crea Account | 0 commenti
I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Commenti NON Abilitati per gli Anonimi, registrati
 
     Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile


     News Correlate
Anatomia chirurgica del retto. Chirurgia per adenocarcinoma. Tumore del retto.

[ 4316 letture ]

Anatomia chirurgica del retto. Chirurgia per adenocarcinoma. Tumore del retto.
Cancro del retto. Come e dove operare. Quali criteri seguire.

[ 3140 letture ]

Cancro del retto. Come e dove operare. Quali criteri seguire.
Innervazione retto. Nerve sparing technique. Come evitare impotenza dopo chirurgia rettale

[ 7321 letture ]

Innervazione retto. Nerve sparing technique. Come evitare impotenza dopo chirurgia rettale
Drenaggio linfatico del retto. Linfonodi. Total Mesorectal Excision per Tumore.

[ 7014 letture ]

Drenaggio linfatico del retto. Linfonodi. Total Mesorectal Excision per Tumore.
Vascolarizzazione retto. Colite ischemica. Ischemia intestino e colon.

[ 5415 letture ]

Vascolarizzazione retto. Colite ischemica. Ischemia intestino e colon.

[ Altro nella News Section ]





Questo sito non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinita. Pertanto non può essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. L’autore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata, e saranno comunque sottoposti a moderazione. Le immagini pubblicate potrebbero essere tratte da internet: qualora il loro uso violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’autore del sito che provvederà alla loro pronta rimozione.

Generazione pagina: 0.13 Secondi