Welcome to Chirurgia Roma!

Welcome to Chirurgia Roma!

HOMEALLCONGRESSIFORUMSTAMPAVIDEOEVENTIACCOUNTCONTATTISTAFFPATOLOGIE

     Cerca



     Categorie Menu
· Tutte le Categorie
· Bariatrica
· Colon Retto
· Congressi
· Esofago
· Fegato e Pancreas
· Generale
· Incontinenza
· Mammella
· News
· Parete addominale
· Polmone
· Proctologia
· Prostata
· Rene
· Stomaco
· Testa e collo
· Tiroide
· Urgenze

     Utente
Nickname

Password

(Registrati)

     Annunci

   

Bariatrica: Chirurgia obesità Calabria e Roma. Ipertensione arteriosa ed obesità. Associazione pericolosa

 Di - Thu, 01 Mar 2018 06:43

Chirurgia obesità Calabria e Roma. Ipertensione arteriosa ed obesità. Associazione pericolosa

L’obesità è una condizione frequente nei paesi occidentali e spesso associata a molte malattie potenzialmente pericolose per la vita. Una di queste è l’ipertensione arteriosa (“pressione alta”), caratterizzata da una pressione sanguigna superiore a 140/90 mmHg.Scopri sei sei obeso. Clicca qui e calcola il tuo indice di massa corporea.

Quanto è frequente l’ipertensione nei paziente obesi?

Diversi studi hanno calcolato che fino ad 1 paziente su 2 con BMI superiore a 30 Kg/m2 può essere affetto da ipertensione arteriosa, sottolineando come l’obesità possa essere un fattore di rischio per questo tipo di condizione.

Quali sono i sintomi dell’ipertensione arteriosa?

L’ipertensione è una condizione che di solito non si manifesta clinicamente fino a che non si sono sviluppate complicanze. Nelle fasi precoci o negli attacchi di pressione molto alta, possono essere presenti sintomi non specifici, i più frequenti dei quali sonotipo:

- Mal di testa mattutino, localizzato in sede occipitale (dietro la testa)
- Perdite di sangue dal naso (epistassi), soprattutto negli episodi di ipertensione grave
- Sesanzione si stordimento e vertigini
- Sensazione di rumori o sibili nelle orecchie (acufeni)
- Alterazioni del visus (visione di puntini luminosi o puntini neri come tanti moscerini)

Quali possono essere le complicanze dell’ipertensione arteriosa?

La “pressione alta” è una condizione di super lavoro per il sistema cardiocircolatorio. Il cuore ed il corpo in genere sono programmati per funzionare con pressioni più basse, adattandosi alla nuova situazione di ipertensione arteriosa. Le alterazioni più frequenti in corso di ipertensione arteriosa sono a carico di:

- Cuore: si rimodella per produrre una pressione più alta ( ipertrofia del ventricolo sinistro). Questo può sfociare, dopo diversi anni, a scompensi cardiaci, aritmie, infarti del miocardio
- Cervello: attacchi ischemici transitori, ictus
- Rene: perdita di proteine, insufficienza renale
- Occhio: alterazioni vascolari fondo dell’occhio
- Sistema circolatorio: rimodellamento con danneggiamento di grandi e piccoli vasi

Come curare l’ipertensione arteriosa nell’obesità?

Spesso risolvere l’obesità significa risolvere l’ipertensione arteriosa. Tutte le complicanze sopracitate si manifestano dopo tanti anni di malattia, per cui bisogna agire in tempo e risolvere quanto prima una situazione di pressione alta.
Il primo approccio dovrebbe essere quello dietetico-comportamentale, riducendo il peso mangiando meno e riducendo il sale nella dieta.

Se i tentativi dietetici sono fallimentari, la chirurgia si è dimostrata un mezzo efficace per ridurre il peso e le complicanze correlate. Gli interventi che è possibile attuare per sconfiggere l’obesità e l’ipertensione associata sono tanti e vanno calibrati sulle necessità del paziente.

Dr. Francesco Caruso
Specialista in chirurgia dell’apparato digerente ed endoscopia digestiva
Chirurgia bariatrica e mininvasiva
Curriculum vitae su linkendIn
tel 3338887415
mail: alessandrofrancescocaruso@yahoo.it
Francesco Caruso su dottori.it
Facebook

CommentaDiscussioneNuova FotoNuovo Video Youtube




"Chirurgia obesità Calabria e Roma. Ipertensione arteriosa ed obesità. Associazione pericolosa" | Login/Crea Account | 0 commenti
I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Commenti NON Abilitati per gli Anonimi, registrati
 
     Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile


     News Correlate
OSAS ed obesità. Le apnee notturne si curano con la chirurgia.

[ 43 letture ]

OSAS ed obesità. Le apnee notturne si curano con la chirurgia.
Il diabete può essere guarito. L'insulina non è l'unica soluzione

[ 446 letture ]

Il diabete può essere guarito. L'insulina non è l'unica soluzione
Il diabete mellito tipo II nei pazienti obesi è curabile con la chirurgia

[ 1700 letture ]

Il diabete mellito tipo II nei pazienti obesi è curabile con la chirurgia
Obesità fattore predisponente i tumori. Dimagrire riduce i rischi di sviluppo

[ 1182 letture ]

Obesità fattore predisponente i tumori. Dimagrire riduce i rischi di sviluppo
La chirurgia bariatrica è efficace su dolori anca e ginocchia in obesità.

[ 1944 letture ]

La chirurgia bariatrica è efficace su dolori anca e ginocchia in obesità.

[ Altro nella News Section ]





Per chirurgia etimologicamente si intende una attivita' lavorativa manuale. In effetti essa si identifica nella scienza che si occupa di studiare quelle malattie che potendo essere curate con le proprie mani vengono appunto dette chirurgiche.
Questo sito non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinita. Pertanto non può essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. L’autore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata, e saranno comunque sottoposti a moderazione. Le immagini pubblicate potrebbero essere tratte da internet: qualora il loro uso violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’autore del sito che provvederà alla loro pronta rimozione.

Generazione pagina: 0.16 Secondi