Welcome to Chirurgia mininvasiva, laparoscopica e bariatrica!

Welcome to Chirurgia mininvasiva, laparoscopica e bariatrica!

HOMEALLCONGRESSIFORUMSTAMPAVIDEOEVENTIACCOUNTCONTATTISTAFFPATOLOGIE

     Categorie Menu
· Tutte le Categorie
· Bariatrica
· Colon Retto
· Congressi
· Esofago
· Fegato e Pancreas
· Generale
· Incontinenza
· Mammella
· News
· Parete addominale
· Polmone
· Proctologia
· Prostata
· Rene
· Stomaco
· Testa e collo
· Tiroide
· Urgenze

     Utente
Nickname

Password

(Registrati)

     Annunci

   

Proctologia: Cisti sacro-coccigea. Causa comune di infiammazione e dolore in regione interglutea. Diagnosi e trattamento

 Di - Mon, 21 Dec 2020 08:28

Cisti sacro-coccigea. Causa comune di infiammazione e dolore in regione interglutea. Diagnosi e trattamento

La cisti sacrococcigea o "sinus pilonidalis" è un'affezione comune che interessa la popolazione di entrambi i sessi. Si tratta di una cisti, normalmente ripiena di peli (da li il nome latino "sinus pilonidalis"), che si trova in regione sacrococcigea, più spesso interglutea.E' causa frequente di dolore e suppurazione (fuoriuscita di pus) in tale sede.

Tale patologia, nella maggior parte dei casi asintomatica, si manifesta quando avviene l'infiammazione della cisti. Questo comporta intenso dolore in sede sacrococcigea, arrossamenti, rigonfiamenti (tumefazione) e spesso la fistolizzazione all'esterno con secrezione di materiale purulento (rottura della cisti).

Il trattamento definitivo è chirurgico (asportazione della cisti e delle eventuali fistole) e la sua gestione dipende da molte variabili:

1) Se la cisti è stata diagnosticata in fase molto precoce, è possibile eseguire un intervento "di minima", cioe asportazione della cisti ed eventuale fistola, con piccola cicatrice ed effetto estetico post-operatorio ottimale

2) Se avviene la suppurazione della cisti (dolore e rigonfiamento con infiammazione), prima dell'intervento è necessario risolvere l'infiammazione e l'infezione, spesso mediante drenaggio chirurgico, e successiva asportazione delle cisti e fistole.

Da ciò si evince l'importanza di una diagnosi quanto più precoce possibile: benchè si tratti di una patologia benigna, i ripetuti episodi di infiammazione e risoluzione aumentano il numero di possibili complicanze locali, incluse le fistolizzazioni del sottocutaneo, che possono comportare delle recidive post-operatorie ed interventi chirurgici maggiormente demolitivi.

Benchè il trattamento chirurgico della cisti sacro-coccigea sia ben codificato, alcuni chirurghi preferiscono trattare questa patologia con grossi tagli, lasciando aperta la ferita condannando il paziente a lunghe settimane di medicazioni domiciliari o ambulatoriali.

Personalmente NON concordo con questa condotta per tutti i pazienti indiscriminatamente, attuando quella che, oramai da decenni, si è imposta come metodica di riferimento, cioè la tecnica chiusa. Questa tecnica prevede l'asportazione di tutto il tessuto malato e la chiusura della ferita chirurgica, senza necessità di medicazioni successive.

L'intervento può essere eseguito in day surgery (si entra la mattina e si esce la sera o il giorno dopo), in anestesia spinale, non necessita di drenaggio o catetere vescicale, e la rimozione dei punti avviene dopo 10-15 giorni ambulatorialmente. Come scritto precedentemente, la tecnica chiusa, che adotto da sempre con ottimi risultati, non lascia la ferita aperta e non necessità di medicazioni post-operatorie, permettendo al paziente un rapido ritorno alle attività quotidiane e lavorative.



CommentaDiscussioneNuova FotoNuovo Video Youtube




"Cisti sacro-coccigea. Causa comune di infiammazione e dolore in regione interglutea. Diagnosi e trattamento" | Login/Crea Account | 0 commenti
I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Commenti NON Abilitati per gli Anonimi, registrati
 
     Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile


     News Correlate
Emorroidi e dolore anale: domande e risposte

[ 351 letture ]

Emorroidi e dolore anale: domande e risposte
Ragade Anale: Diagnosi e Trattamento

[ 259 letture ]

Ragade Anale: Diagnosi e Trattamento
Emorroidi e prolasso emorroidario. Problema frequente ma si può risolvere

[ 1086 letture ]

Emorroidi e prolasso emorroidario. Problema frequente ma si può risolvere
Prurito o bruciore anale. Cause e trattamento

[ 1132 letture ]

Prurito o bruciore anale. Cause e trattamento
Cancro dell'ano. Diagnosi e trattamento. Anatomia chirurgica canale anale

[ 15087 letture ]

Cancro dell'ano. Diagnosi e trattamento. Anatomia chirurgica canale anale

[ Altro nella News Section ]





Questo sito non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinita. Pertanto non può essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. L’autore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata, e saranno comunque sottoposti a moderazione. Le immagini pubblicate potrebbero essere tratte da internet: qualora il loro uso violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’autore del sito che provvederà alla loro pronta rimozione.

Generazione pagina: 0.11 Secondi